Tre spettacoli d’eccezione quelli allo Strehler.
Spettacoli su cui domina un cuore di legno, ferro e corda: la chitarra gitana, che accompagna tutti e tre gli artisti:  Liñán, Moreno e Guerrero.
Una chitarra di volta in volta percossa, blandita, pizzicata, accarezzata.
Ecco il vero cuore: un cuore di legno, ferro, corda per un linguaggio dichiarato patrimonio immateriale dell’umanità: il flamenco.

https://www.mentinfuga.com/flamenco-festival-identita-la-liberta-di-essere/