Cosa caratterizza una persona affettivamente indipendente?

Che non instaura rapporti sulla dipendenza e i bisogni, ma sul desiderio e la creatività. È possibile riconoscerla a prima vista?
Caro amico,
ancora oggi, a distanza di giorni, non so rispondere alla tua domanda. Posso provare a fornire alcune suggestioni. Posso provare a soppesare la tua domanda, a farla circolare dentro di me, ad ascoltarla.
Solo nei momenti migliori riesco a essere sufficientemente libero. A essere così libero da consentire all’altro di essere se stesso, senza obblighi, senza devozioni. Così come mi piace che sia per me, così come chiedo che sia per me. Solo raramente, e solo quando sono in un particolare stato di grazia, riesco a riconoscere all’altro pieno accesso al libero arbitrio.
continua a leggere su Mentinfuga